Ai luoghi indimenticabili

Fine agosto 2018. L’aeroporto di Krabi è stato uno dei più piccoli che io abbia mai visto. Era notte, tutti i negozi (ce ne saranno stati a dir tanto cinque) erano chiusi, nessuna linea WiFi. Non sapevo come chiamare il tizio che doveva venirmi a prendere ma improvvisamente e per fortuna apparì un signore che prese le valigie e, facendosi capire a modo suo, mi dette acqua fresca e salviette che profumavano di limone. La reception del resort mi assicurò tutti i passaggi per arrivare sino a loro: uno shuttle, una long boat ed un tuk tuk. A quanto dissero, questo posto, non era raggiungibile via macchina e così fu: dopo 15 minuti di shuttle, attraversando strade deserte e buie, con cani in mezzo alla strada e 7eleven sparsi qua e la, vidi un molo. Era quasi l’una e mezzo di notte, sentivo soltanto il rumore delle onde. Una piccola lampadina traballante fece strada e salii su di una long boat. Sinceramente non ero proprio a mio agio! Questi tizi non parlavano ovviamente una parola di Inglese e, dopo tutto, ero l’ennesima turista arrivata in Thailandia. La long boat partì e la paura fece spazio ad una sensazione stupenda: il panorama si apriva buio ma la luna disegnava la sagoma di ogni cosa. L’unico suono che sentivo era quello dell’acqua che sbatteva sulla long boat e l’unica cosa che intravedevo erano scogli, mangrovie e qualche luce qua e la dei resort, mentre passavo lungo la costa.

Arrivai davvero al resort con una faticaccia incredibile: era in alto e c’era una salita estrema per arrivarci ma che spettacolo. Non c’era altro che il verde della vegetazione tropicale attorno, uccelli qua e la e cartelli con su scritto “Vietato dare da mangiare alle scimmie”. Ero così entusiasta di essere in questo paradiso che dormii a stento e mi svegliai mentre l’alba iniziava a dar luce alle cose: la vista era davvero unica e sentii il mio cuore pieno di beatitudine.

E’ stato questo il viaggio più emozionante per me. Ho visto molti posti, sono stata fortunata in questo ma niente mi ha segnata come i monsoni, le scimmie e le long boat di Railay nella provincia di Krabi in Thailandia. Voglio dedicare dei ricordi sparsi a questi miei viaggi, voglio assaporarne ancora le emozioni buttandoli giù proprio qui.

Se ci provo e chiudo gli occhi, sono ancora là.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: