A questo campo

Quante storie potrebbe raccontare quest’erba ormai incolta. Questi piccoli alberi che un tempo ci davano frutti profumati. Ci siamo passati tutti a giocare di qui, me ed i miei fratelli ma anche le mie cugine ed oggi i miei nipoti.

Mi ricordo quando era pieno di ortaggi: angurie e poponi d’estate, pomodori, carciofi, insalate varie ma anche galline che producevano uova. A volte facevamo a gara per prenderle appena la gallina andava via e le lasciava lì per noi ma io ero soprattutto appassionata di zolle: a volte arrivava un signore che con un trattore arava la terra per poter esser seminata di nuovo e mia nonna mi chiedeva sempre di aiutarla a prendere i lombrichi che uscivano per poi metterli in un secchiello. Sarebbe stato il pasto delle galline. Mi divertiva e non tornavo mai a casa se non avevo almeno sporcato un po’ i miei pantaloni, un po’ come quando stavamo sul prato ed i ginocchi diventavano verdi.

Quando le zolle di terra seccavano, facevamo un gioco con mia cugina: saltavamo come fossero stati una sorta di scogli. Chi cadeva era come se fosse caduta nella lava: è splendida la fantasia che si ha da bambini, non finisce mai ad un capriccio, c’è sempre la voglia di immaginare oltre.

Poi non parliamo dei giri in bicicletta, avanti e indietro. Sembravo potentissima! Oggi se ci provo, crepo alla seconda pedalata. Eppure ho ancora le cicatrici delle cadute. Sono splendide le cicatrici, ti ricordano l’imprudenza che hai avuto quando non avevi paura di niente e sono storie su pelle che non tornano più.

Queste margherite nel campo non smettono mai di crescere. Sono la prova vivente dei miei ricordi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: